logotype
Festa dell'Inquietudine 2014

VII Edizione
15-18 maggio 2014

Anche quest'anno il Museo Archeologico del Finale collaborerà alla Festa dell'Inquietudine, giunta ormai alla sua settima edizione.

Tema 2014: Inquietudine e Fuga
Fuga di elementi architettonici, di ambienti. Punto di fuga. Fuga musicale. Di cervelli, di capitali, di gas, di un ciclista. Fuga da se stessi, da un luogo, da una relazione, dalle proprie responsabilità. Fuga epilettica. Fuggire. Latitare. La Fuga in Egitto. Fuga nel sogno. Fuga d’amore. L’Arte della Fuga.
Ogni fuga si coniuga con l’inquietudine, di essa è causa o conseguenza, in negativo e in positivo.
Sia essa opera di artista sublime o atto di pazzo criminale è espressione degli opposti che convivono in natura e nell’Uomo. E’ fuga dal caos alla ricerca di armonia. Di bisogno di nuovi equilibri tra ordine e disordine che regolano il nostro transito di vita. E’ rottura di armonia e creatrice di armonia. Molte volte superiore, eccelsa.

Il programma completo è su www.circoloinquieti.it e in versione sfogliabile su http://issuu.com/circoloinquieticivetta/docs/programma_festa_2014

 

Queste le iniziative promosse dal Museo Archeologico del Finale:

Nei giorni 16-17-18 maggio 2014 il museo sarà aperto con ingresso libero in orario 9.00-12.00 e 14.30-17.00.

Sabato 17 maggio, in concomitanza con “La Notte dei Musei”, apertura straordinaria fino alle ore 23.00.

 

 

Venerdì 16 maggio 2013 Ore 15,00 Museo Archeologico del Finale

Suoni e musica… le origini

Il Museo Archeologico del Finale conserva nelle sue sale molti oggetti appartenenti a culture ed epoche diverse, dalla più antica Preistoria alle età medioevale e moderna. Alcune di queste testimonianze che ci giungono dal passato erano certamente strumenti musicali, come le conchiglie di Triton impiegate durante il Neolitico, 7mila anni fa circa, o un flauto in osso di epoca bizantina. Per altri reperti potrebbero ipotizzarsi usi legati alla produzione di suoni. Attraverso il percorso espositivo del museo scopriremo le origini di suoni e musica e interessanti curiosità sulla loro evoluzione nel corso dell’Antichità. È consigliata la prenotazione (tel. 019.690020). Ingresso libero.

 

Sabato 17 maggio 2014 Ore 15,00 Museo Archeologico del Finale

Viaggio sonoro nella Preistoria

L’incontro, a cura di Danilo Raimondo, è dedicato al suono nella Preistoria. L'uomo da sempre usa la propria fantasia percuotendo, pizzicando, soffiando materiali e oggetti che lo circondano, per capire di cosa siano fatti, per sentirne la “voce”. Come i bambini, quando scoprono e provano i loro versi o quando istintivamente sorridono dopo aver agitato un sonaglio, noi tutti reagiamo quando produciamo e sentiamo un suono. L’attività proposta, rivolta a grandi e piccini, permetterà di ripetere il percorso che noi, come specie umana, abbiamo fatto a partire dalla Preistoria, scoprendo le nostre innate attitudini e capacità musicali… una fuga dallo spazio e dal tempo, alla scoperta di suoni e strumenti ancestrali… È consigliata la prenotazione (tel. 019.690020). Ingresso libero.

Danilo Raimondo è artigiano del suono, costruisce e inventa strumenti musicali e oggetti sonori, impiegando diversi materiali presenti in natura. Collabora con il Parco Didattico “La Fabbrica dei Suoni” di Venasca (CN) e realizza seminari, laboratori per scuole e musei. Si è aggiudicato il primo premio al PERCFEST 2012, il festival europeo delle percussioni, in duo con il maestro Loris Lombardo, con il progetto TIMBRICA. Suoi strumenti sono esposti nella "Strumentoteca d'arte musicale" di Milano di Nicola Scarano. La trasmissione televisiva Geo&Geo (Rai3) ha realizzato un documentario-intervista sul suo lavoro.

 

Sabato 17 maggio 2014 Ore 18,00 Museo Archeologico del Finale

Trekking tra i vulcani della Kamchatka

L’incontro, a cura di Giovanni Dalla Valle, è un evento parallelo alla mostra fotografica “Il Pianeta delle Meraviglie” ospitata presso il Museo Archeologico del Finale e dedicata a suggestive immagini di diversi ed insoliti angoli del mondo. La penisola della Kamchatka, nell’estremo Est della Siberia, è uno dei luoghi più sorprendenti del nostro Pianeta: qui si incontrano le fredde acque dell’Oceano Pacifico con il “caldo respiro della Terra” dovuto alla presenza di una imponente catena di vulcani attivi. Un affascinante territorio dove è possibile muoversi solo a piedi lungo sentieri tra ambienti di foresta, di torbiera e di tundra... Ingresso libero.

Giovanni Dalla Valle è geologo, laureato a Padova con tesi in geomorfologia, ha integrato i suoi studi con corsi specifici sulla morfologia glaciale sia presso l'Università di Stoccolma sia presso alcune università italiane. Fin da giovane frequenta l'ambiente alpino sia in estate che d'inverno. L'amore per gli ambienti incontaminati e la voglia di conoscere luoghi "ai confini del mondo" lo hanno portato ad organizzare ed effettuare alcuni viaggi-spedizione in Patagonia, in Bolivia, in Groenlandia, in Norvegia e nella Repubblica Ceca (Tatra).

 

Sabato 17 maggio 2014 Ore 21,00 Museo Archeologico del Finale

Suoni dal Passato. Costruzione di strumenti musicali

Il Museo Archeologico del Finale, attraverso un laboratorio didattico con momenti di animazione, vuole condurre i partecipanti (adulti e bambini) a compiere un viaggio ancestrale alla ricerca dei suoni che fin dalle origini accompagnano il cammino dell’uomo. Una breve introduzione con visita alle sale del museo, osservando e scoprendo curiosità su alcuni reperti del passato, porterà i partecipanti a provare le loro abilità e a sperimentare la costruzione di strumenti musicali usati dall'uomo fin dalla Preistoria... gli oggetti realizzati durante il laboratorio potranno essere portati a casa. Prenotazione obbligatoria (tel. 019.690020). Età consigliata: dagli 8 anni in su. Ingresso libero.

 

Domenica 18 maggio 2014 Ore 10,00 Museo Archeologico del Finale

Suoni e musica… le origini

Il Museo Archeologico del Finale conserva nelle sue sale molti oggetti appartenenti a culture ed epoche diverse, dalla più antica Preistoria alle età medioevale e moderna. Alcune di queste testimonianze che ci giungono dal passato erano certamente strumenti musicali, come le conchiglie di Triton impiegate durante il Neolitico, 7mila anni fa circa, o un flauto in osso di epoca bizantina. Per altri reperti potrebbero ipotizzarsi usi legati alla produzione di suoni. Attraverso il percorso espositivo del museo scopriremo le origini di suoni e musica e interessanti curiosità sulla loro evoluzione nel corso dell’Antichità. È consigliata la prenotazione (tel. 019.690020). Ingresso libero.

 

16-17-18 maggio 2014

IN MOSTRA “IL PIANETA DELLE MERAVIGLIE”

INGRESSO LIBERO IN ORARIO DI APERTURA DEL MUSEO ARCHEOLOGICO DEL FINALE

L’esposizione, a cura del geologo Marco Montecroci, propone una “fuga”, attraverso un viaggio fotografico, alla scoperta di luoghi inaspettati ed affascinanti del nostro Pianeta, con le immagini finaliste dell’omonimo concorso indetto da Kailas Viaggi & Trekking. Dai vulcani dell'Islanda, a quelli della Kamchatka e delle Ande, dai deserti del Marocco e dell'Oman alla Rift Valley dell'Etiopia, dalle montagne della Patagonia alle zone artiche della Groenlandia e molto altro ancora. La mostra presenta anche una serie di rocce, minerali e fossili - peculiari degli ambienti illustrati nelle immagini esposte - che legano territori lontani tra loro, con caratteristiche e formazioni geologiche uniche che hanno determinato paesaggi ed ambienti spettacolari.

 

Info

Museo Archeologico
del Finale

Chiostri di Santa Caterina

I-17024
FINALE LIGURE BORGO (SV)

Tel.:
+39 019.690020
Fax:
+39 019.681022

E-mail:
info@museoarcheofinale.it

Leggi tutto

Biglietti

Intero / Adults
5,00

Ridotto / Students / Seniors
3,00

Comitive / Groups
€ 2,00

Scuole / School Groups
3,00 a studente

Scopri tutti gli sconti

Prenota la tua visita

Orario

Fino a mercoledì 30 settembre 2020:

da martedì a domenica, ore 10.00-13.00 / 16.00-19.00

 

Da giovedì 1 ottobre 2020:

da martedì a domenica, ore 9.00-12.00 / 14.30-17.00

lunedì chiuso

Mappa

Facebook