logotype
Non solo disagi. Porta Testa scavi e scoperte

NON SOLO DISAGI

Porta Testa: scavi e scoperte archeologiche a Finalborgo

Sabato 18 novembre 2017 - ore 16.30

Auditorium di Santa Caterina in Finalborgo (SV)

 

 

Saluto del Sindaco di Finale Ligure, Ugo Frascherelli

 

Presenta

Giovanni Murialdo, Istituto Internazionale di Studi Liguri

 

Interventi di

Marta Conventi, Funzionaria Archeologa Soprintendenza

Michela Tornatore, Archeologa

Mauro Berruti, Storico locale

 

seguirà rinfresco

 

La cinta muraria di Finalborgo, fatta erigere da Giovanni I Del Carretto a metà del XV secolo dopo le distruzioni genovesi successive alla guerra del Finale (1447-1449), ha subito forti rifacimenti nel corso delle epoche seguenti. Porta Testa è uno dei varchi d’acceso al borgo ancora oggi utilizzata e ben visibile nel tessuto urbano. Questa porta deve forse il nome attuale al fatto che al suo esterno si trovava il patibolo per l’impiccagione dei condannati a morte a cui, una volta constatato il decesso, veniva tagliata la testa poi appesa all’interno di una gabbia sopra la porta quale monito per il popolo.

In occasione dei lavori eseguiti nei primi mesi del 2017 per il rifacimento della piazza antistante la Porta, la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio della Liguria, prevedendo il ritrovamento di antichi resti, ha richiesto un’assistenza archeologica che ha permesso di documentare strutture distrutte in passato e recuperare reperti. L’incontro di sabato 18 novembre (ore 16.30, presso l’Auditorium di Santa Caterina in Finalborgo) presenterà alla cittadinanza e a chi vorrà intervenire i risultati di tali indagini archeologiche incrociate con le conoscenze derivate dallo studio della cartografia storica.

In sintesi, lo scavo archeologico, seppure con una difficoltà di lettura dovuta alle numerose asportazioni attuate in epoca contemporanea per l’alloggiamento di sottoservizi, ha permesso di mettere in luce importanti testimonianze relative a un antico avancorpo con bastione semicircolare, distrutto nel 1827. Non si conosce la data esatta della costruzione di queste strutture ma, verosimilmente, si può ipotizzare che sia avvenuta tra il 1619 e il 1642 per proteggere la porta medievale dal tiro diretto dell’artiglieria durante la dominazione degli Asburgo di Spagna. Infatti, a partire dalla seconda metà del XVII secolo, e fino alla stesura del Catasto Napoleonico del 1813, la cartografia storica rappresenta, davanti alla porta, un avancorpo, rivolto a nord e disallineato rispetto a Porta Testa, munito di bastione con accesso fiancheggiato da due corpi di guardia. Inoltre, è sempre riportato un ponte, anch’esso chiaramente non in linea con il varco della porta medievale, che, attraversando il torrente Pora, conduceva alla piazzetta antistante l’avancorpo.

 

Museo Archeologico del Finale

Chiostri di Santa Caterina, I-17024 FINALE LIGURE BORGO SV (Italy)

Tel.: +0039.019690020 - www.museoarcheofinale.it

 

Info

Museo Archeologico
del Finale

Chiostri di Santa Caterina

I-17024
FINALE LIGURE BORGO (SV)

Tel.:
+39 019.690020
Fax:
+39 019.681022

E-mail:
info@museoarcheofinale.it

Leggi tutto

Biglietti

Intero / Adults
5,00

Ridotto / Students / Seniors
3,00

Comitive / Groups
€ 2,00

Scuole / School Groups
3,00 a studente

Scopri tutti gli sconti

Prenota la tua visita

Orario

ESTIVO

Luglio e Agosto
Da martedì a domenica
10.00-12.00/16.00-19.00

INVERNALE

Da Settembre a Giugno
Da martedì a domenica
9.00-12.00/14.30-17.00

Mappa

Facebook